expo

24 maggio-14 giugno 2014 Biennale di Viterbo


Apre domani la Biennale di Viterbo a cui ho il piacere di partecipare con un’opera creata per la manifestazione.

locandina biennale di Viterbo
 
donata bonanomi, umana pietas, 2014, ecoline su carta velina, di riso e d'acquarello stampata
Donata Bonanomi, Umana Pietas, 2014, ecoline su carta velina, di riso e d’acquarello stampata
 
III° Biennale di Viterbo

date mostra 24 maggio – 14 giugno 2014
Un percorso, quello ideato per la terza edizione dal direttore artistico Giovanna Caterina de Feo, che si dirama in
prestigiose sedi situate nel cuore pulsante di storia di Viterbo, centro nevralgico di una mostra capace di descrivere il
panorama dell’arte contemporanea con un serrato e costruttivo confronto tra artisti già affermati e storicizzati con altri
promettenti giovani autori.
La Biennale si muove in parallelo su diversi fronti, cercando di codificare le opere e gli autori tramite un percorso
espositivo con un ricco programma di incontri e dibattiti sull’arte e non solo che accompagnerà lo svolgersi di questa
edizione 2014.
Quasi un centinaio di artisti coinvolgono l’intera città, esponendo in sei diverse sedi istituzionali idealmente collegate;
due i percorsi che si intersecano e si muovono in parallelo su differenti fronti:
“Percorso al buio tra labirinti e specchi. Non sempre tutto ciò che appare è, non sempre tutto ciò che è appare”, a cura di
Giovanna Caterina de Feo e Laura Lucibello, che si svolge nelle sedi del Museo della Ceramica – Palazzo Brugiotti,
nella Loggia di San Tommaso, nel Museo del Colle del Duomo, nella Sala Alessandro IV del Palazzo dei Papi, nell’ex
Chiesa di San Salvatore e nel Museo dei Facchini di Santa Rosa (si allega scheda tecnica).
Un secondo percorso si svolge nel palazzo dei Papi (Sala Alessandro IV e sala del sottosuolo) si intitola: Nel profondo
“Bianco come il ghiaccio nero come la pece”, a cura di Giovanna Caterina de Feo, con in mostra opere di:
Pasquale Altieri, Andrea Aquilanti, Laura Barbarini, Annalù Boeretto, Gregorio Botta, Anita Calà, Tommaso Cascella,
Bruno Ceccobelli, Primarosa Cesarini Sforza, Davide Dormino, Leonardo Nazzareno Enea, Marilù Eustachio, Silvia
Faieta, Andrea Fogli, Alessandra Giovannoni, Ruslan Ivanytskyy, Franco Losvizzero, Jacopo Mandich, Alexia Manzoni
Porath, Pino Mascia, Pablo Mesa Capella, Matteo Montani, Elisa Montessori, Riccardo Monachesi, Federico Paris,
Flavio Tiberio Petricca, Cristiano Petrucci, Maria Pia Picozza, Maurizio Pierfranceschi, Roberto Pietrosanti, Ilaria
Sadun, Barbara Salvucci, Vincenzo Scolamiero, Santa Seveso, Valerie Telesca, David Tozzi, Veronique Vergari,
Antonello Viola, Alberto Zamboni, Marco Zappa, Alfredo Zelli.
Due i Premi previsti “Emergenti” e “Accademie”, ed il riconoscimento internazionale Apai 2014 per la Cultura
Indipendente in Movimento assegnato a MAAM – Museo dell’Altro e dell’Altrove con sede in Roma.
Biennale promossa da Apai Associazione per la promozione delle Arti in Italia, con il contributo della Diocesi di
Viterbo, Fondazione Carivit, CNA Viterbo e Civitavecchia, Camera di Commercio di Viterbo, Fondazione
Maimeri, Nero Graphite Belle Arti, e con il Patrocinio di Regione Lazio, Università della Tuscia, Città e
Provincia di Viterbo, ABAV.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...