artisti/guida alle mostre/opere d'arte

artista del giorno 11 – Andy Warhol


Andy Warhol (1928-1987). Inquadrare la sua opera è pressochè impossibile, avendo abbracciato quasi tutti i campi dell’arte. Si può definire come la POP ART, essendo, per me, l’artista che meglio la incarna.

L’artista del giorno di oggi è in realtà il pretesto per parlare della mostra su di lui che è a Palazzo Reale a Milano fino al 9 marzo 2014.

Dopo una brevissima coda (in origine volevo andare a vedere Pollock ma c’era una coda più lunga e l’idea di passare  del tempo sotto la pioggia non mi ispirava per niente) siamo saliti verso l’ingresso della mostra.

Già il fatto che compreso nell’ingresso ci sia anche l’audioguida è un pregio, ma il fatto che l’illuminazione e l’esposizione delle opere sia ottima è qualcosa di grandioso (devo spezzare un lancia a favore delle ultime mostre di Palazzo Reale dove l’illuminazione era molto perfezionata rispetto al passato, ma questa volta, forse grazie anche al fatto che le opere erano realizzate con colori per lo più opachi sicuramente ha dato una resa che non si vedeva da troppo tempo). Si entra immersi nelle proiezioni sia sulle pareti che sul pavimento e accompagnati (questo in ogni sala) da una panca di Cappellini che rende più POP la sala.

Le opere sono fantastiche, la  gran ricchezza di pezzi e la suddivisione cronologicamente, mettono in luce l’evoluzione stilistica dell’artista.

Non voglio svelare altro e consiglio vivamente di andare a vedere la mostra!!!!

Due parole su questo artista. La sua creatività e il suo ingegno, forse grazie anche alla sua formazione come pubblicitario, sono unici, con una sperimentazione che permette di collocarlo sia nell’arte che nell’artigianato. Certo non è un’artista tradizionale, la maggior parte delle sue opere sfrutta la serigrafia, cosa che gli permette di sviluppare opere in serie, o serie di immagini identiche nella stessa opera, a cui sovrappone la pittura polimerica dando un effetto cromatico acceso, in alcuni casi quasi fluo, che valorizza e accresce il pathos delle immagini raffigurate. Artista delle icone visive siano esse icone del mondo artistico, come Leonardo, della cronaca, come le opere legate alle sedie elettriche e agli incidenti d’auto, fino alle icone più presenti, cioè quelle legate al mondo della politica, moda, cinema, sport, insomma celebrità dei suoi tempi immortalate in pittura, serigrafia e fotografia e sulle quali sperimenta tecniche e modalità artistiche nuove. Ecco in breve chi fu questo grande artista.

Donata

Per vedere le sue opere a Palazzo Reale:

http://www.warholmilano.it/

per chi fosse curioso di sapere come funzionava la Factory messa in piedi da Warhol consiglio di vedere Factory Girl.

Per maggiori informazioni: creativeproject@hotmail.it

Annunci

14 thoughts on “artista del giorno 11 – Andy Warhol

  1. Quando queste mostre sono così vicine(a dove abito) rischio sempre di perderle perchè rimando sempre…ho tempo…settimana prossima…
    Appena mi passano i malanni di stagione m questa volta mi precipiterò, subito!
    Grazie per il post. Si, lui è stato un punto di non ritorno, semplicemente bravo.
    robert

    Mi piace

  2. grandissimo artista celebrato anche da maison come Dior che ultimamente ha “vestito” la sua Lady bag con le sue illustrazioni dedicate ad un feticcio: le scarpe! Andrò sicuramente a vedere la sua mostra, grazie per le informazioni. Complimenti per il post.

    Mi piace

  3. Alcuni anni or sono andai a visitare una mostra monografica a Monaco (principato). Fui colpito dalla ricchezza e dal numero delle opere.
    Perfino mio figlio, allora ancora piccolo, rimase incantato. Ancora oggi, a distanza di anni si ricorda dell’uomo che vola giù dal grattacielo.
    Che dire di Warhol? Affascinante, inconsueto, diverso da qualsiasi altro … Chissà se davvero era un genio e se si divertiva? Non a tutti era simpatico, per Woody Allen era odioso, per altri ( non faccio i nomi) una isterica..
    Sicuramente ha segnato un tempo, esiste un prima e un dopo, questo giustifica la sua grandezza.
    Mi spiace non averlo conosciuto personalmente, sarebbe stata una bella esperienza.
    Un abbraccio
    Giancarlo

    .

    Mi piace

    • Già!!! secondo me la genialità sta nel divertirsi facendo qualcosa di unico, senza pensarci troppo!! tipo alla mostra c’è un quadro gigante fatto con vernici metalliche ossidato, in maniera inconsueta (la pipì è un ottimo ossidante) :P!!!…un effetto unico eppure se ci pensi una grande cazzata eppure fa una scena unica!! 🙂
      ps porta sempre tuo figlio a vedere opere d’arte e cose belle, è un privilegio per un bambino ;)!!

      Mi piace

    • Aveva 22 mesi quando lo portammo a Creta, non ci siamo più fermati. Ormai ha compiuto 18 anni , frequenta l’ultimo anno di liceo (classico) . Storia dell’arte? 10!
      Però vuole fare l’avvocato.
      Che devo dire?
      Abbiamo seminato bene, abbiamo raccolto bene, ma alla fine sarà lui a decidere.
      Siamo d’accordo sul miglior pittore di tutti i tempi, anche sul miglior scultore, come architetto giustamente non possiamo pronunciarci, il motto paneuropeo in casa nostra e’ ” la bellezza e’ in greco, ma i romani l’hanno saputa far crescere e portarla in tutto l’impero”.
      Sono convinto che qualunque cosa decidano di fare i ragazzi, una sana cultura artistica aiuterà a gustare la vita…. Sempre!
      Un abbraccio
      Giancarlo

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...