artisti/opere d'arte

artista del giorno 6 – Albrecht Dürer


Visto il successo del giochino su FB per far conoscere opere e artisti, ho deciso di creare un articoletto, uno al giorno (se riesco), che racconti con foto e poche parole un’opera o un artista! attendo fiduciosa vostri commenti e idee, opinioni, sensazioni che l’opera/artista dà!!!

Per maggiori informazioni: creativeproject@hotmail.it

Qualche assaggio di Albrecht Dürer (1471-1528), massimo esponente della pittura tedesca rinascimentale. La sua attenzione ai dettagli quasi cesellati delle sue opere si deve alle sue origini. Iniziò la sua carriera nella bottega del padre orefice, il quale influì anche nella sua conoscenza dei pittori fiamminghi (essendone molto appassionato) ben visibili nella sua opera. La sua vita fu caratterizzata da notevoli viaggi per l’Europa, tra cui la lunga permanenza a Norimberga, che lo portano a conoscere diversi aspetti della pittura rinascimentale che applica sia alla pittura che alle incisioni che lo hanno reso celebre. L’influenza della pittura italiana dai Bellini a Mantegna fino a Leonardo sono notevolmente visibili nella sua opera pittorica, così ricercata e di alto livello da permettergli di dipingere per umanisti, banchieri, mercanti, teologi e diventare l’artista di corte dell’imperatore Massimiliano I e poi del principe elettore Federico di Sassonia.

La particolarità della sua opera, oltre ai numerosi studi (cosa che lo accomuna a Leonardo), è il fatto che sono presenti diversi autoritratti, che seguono tutta la sua opera, non molto diffusi nella pittura rinascimentale, che dipinge già dall’età di tredici anni e che nasconde anche nelle opere corali religiose, quasi un’affermazione di sè o firma dell’artista.

Annunci

4 thoughts on “artista del giorno 6 – Albrecht Dürer

  1. inutile affermare che di Durer si nota la ricerca quasi esasperata di una tecnica perfetta.
    Sono stato spesso affascinato dalla scelta di soggetti inusuali, per l’epoca.
    Indubbiamente meritato il posto nelll’Olimpo rinascimentale europeo.
    Personalmente ho visitato vari musei. Le opere di Durer non mancano quasi mai, segno di prolifica produzione e di anticipazione del cosmopolitismo che ha coinvolto nei secoli seguenti gran parte dei pittori .
    Un sorriso
    Giancarlo

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...